Corporate Museum come Esperienza da vivere

Più di un racconto sulla storia e i prodotti, nuove formule di spazi corporate
interattivi consentono di esperire l’impresa in modo inedito e coinvolgente. Non si tratta né di mostre né di musei aziendali, ma di percorsi interattivi che offrono prospettive inedite grazie agli strumenti offerti dal digitale. Per l’azienda rappresentano l’occasione per riflettere sulla propria identità e aprirsi al territorio.

Aboca Experience, Sansepolcro (AR) | Art Direction, Exhibition e Interaction Design by Dotdotdot

Comprendere l’identità e aprirsi al territorio

Questi spazi rappresentano un’importante occasione per aprirsi al territorio, senza proporre un percorso di visita autocelebrativo quanto piuttosto di formazione per un pubblico allargato e soprattutto locale.

Centrale Interattiva Taccani, Trezzo (MI) | Exhibition & Interaction Design by Dotdotdot for Enel Green Power
Aboca Experience, Sansepolcro (AR) | Art Direction, Exhibition e Interaction Design by Dotdotdot

Comunicare la complessità

Perseguire questi obiettivi corrisponde a un’operazione di traduzione della complessità in un linguaggio semplice ma non semplicistico, che renda comprensibili le informazioni senza banalizzarle. È un processo da realizzarsi all’interno di una curatela congiunta tra il nostro team di architetti, interaction ed exhibition designer, developer ed esperti di comunicazione con le figure chiave dell’azienda. È stato il caso di The Circular Future Kit per ENI — quattro Kit didattico-ludici sul tema ‘ambiente e futuro circolare’, basati su un metodo di apprendimento empirico — che rappresenta la sintesi di informazioni scientifiche e tecnologiche articolate e di concetti complicati, come l’energia circolare e le fonti energetiche rinnovabili. Questo processo di co-progettazione del racconto può prendere le forme più diverse: un video, un’app, dei kit interattivi per la formazione o, appunto, degli spazi corporate interattivi e complessi.

The Circular Future Kit | OpenDot for ENI+Scuola

Interaction design e racconto corporate

La disciplina dell’interaction design si avvale di linguaggi e strumenti nuovi, funzionali all’evocazione di concetti o di valori sottesi al racconto museale. In questi spazi corporate interattivi il lavoro di curatela è cruciale: deve mediare tra lo storytelling dei contenuti e i diversi linguaggi dell’exhibit e dell’interaction design e della user experience. Perché il visitatore è chiamato a esperire, non semplicemente a visitare, la realtà aziendale.

Aboca Experience, Sansepolcro (AR) | Art Direction, Exhibition e Interaction Design by Dotdotdot

Digitale a supporto dei piccoli musei

Mai come in questo momento aziende e istituzioni culturali hanno compreso l’importanza di una cultura accessibile e della centralità del digitale. In questi mesi, con il contributo dell’Osservatorio Innovazione Digitale nei Beni e Attività Culturali del Politecnico di Milano, abbiamo creato un vademecum per informare e guidare le istituzioni culturali italiane attraverso un percorso intuitivo che va verso la digitalizzazione a partire dalle risorse esistenti. Per districarsi tra i fin troppi strumenti e possibilità, Culture,GoDigital! è un primo ausilio ai musei di piccola entità o alle aziende interessate a comunicarsi attraverso spazi corporate interattivi. Perché progettare una differente, più diretta e accessibile fruizione della cultura, anche d’impresa, è la chiave per una relazione più spontanea e diretta con il pubblico finale.

We are a multidisciplinary interaction design studio founded in Milan in 2004, in which experimentation is at the core of innovation.

We are a multidisciplinary interaction design studio founded in Milan in 2004, in which experimentation is at the core of innovation.